Qualità commerciale

L'Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas ha definito, con la deliberazione 12 dicembre 2013 – 574/2013/R/Gas dell’ A.E.E.G., quali sono i livelli specifici di qualità commerciale del servizio di distribuzione gas per le prestazioni più frequenti e per il rispetto degli appuntamenti con i clienti finali. I livelli sono uniformi per tutto il territorio nazionale e sono obbligatori per tutti gli esercenti.

Gli esercenti possono ancora definire propri livelli di qualità commerciale del servizio di distribuzione gas ma solo se sono migliori o aggiuntivi rispetto a quelli definiti dall'Autorità. In questo caso, per l'esecuzione delle prestazioni e il versamento degli indennizzi automatici gli esercenti devono fare riferimento ai livelli di qualità migliori o aggiuntivi che si sono impegnati ad offrire.

Nel caso in cui i livelli specifici di qualità non siano rispettati per cause non dovute a forza maggiore od a responsabilità di terzi o al cliente stesso, il distributore deve pagare un indennizzo automatico al richiedente la prestazione, senza che questi debba farne richiesta.

In vigore dal 1 Gennaio 2014

file_pdf.pngLivelli di qualità commerciale di AP Reti Gas Vicenza S.p.a.pdf

Valida per i comuni di Albettone, Brendola, Costabissara, Gambugliano, Loreggia, Piovene Rocchette, San Giorgio in Bosco, San Vito di Leguzzano, Santorso, Sossano, Villaga, Zanè


file_pdf.pngLivelli di qualità commerciale di Pasubio Distribuzione Gas S.r.l. unipersonale.pdf

Valida per i comuni di Castelgomberto, Malo, Montecchio Maggiore, Recoaro Terme, Schio, Thiene, Torrebelvicino, Valdagno, Valli del Pasubio

 

file_pdf.pngLivelli di qualità commerciale per il Comune di San Pietro in Gu.pdf

Valida per il comune di San Pietro in Gu